CASTAGNOLE DI CARNEVALE

Le Castagnole, sono un tipico dolce di Carnevale.

Sono soffici palline fritte, fragranti fuori e morbide dentro, della grandezza di una castagna. La ricetta è diffusa in tutta Italia, ed ogni Regione, ha la sua piccola variante:

semplici, con crema, cioccolato o panna. Possono essere cotte anche al forno. In ogni caso, qualunque sia la variante, vengono tutte tuffate, ancora calde, nello zucchero!

Molto sfiziose da mangiare, una tira l’altra! Anche io fatto una piccola variante, secondo i miei gusti.

INGREDIENTI PER CIRCA 30 CASTAGNOLE:

200 gr Farina 00

1 Uovo

30 ml Olio di semi

50 gr Zucchero semolato + Zucchero per decorare

2 Cucchiai di Latte (solo se occorre aggiungere liquidi)

1 Bustina Vanillina

1 Cucchiaio di Limoncello

1 Limone (scorzetta grattugiata)

1 Pizzico di sale

1/2 Bustina Lievito per dolci

700 ml Olio di semi (per friggere)

PREPARAZIONE:

Mettiamo tutti gli ingredienti in una ciotola, tranne il latte, che andremo ad aggiungere solo all’occorrenza!

Mescoliamo tutti gli ingredienti e trasferiamo il composto su un piano da lavoro, impastando con le mani. Se il panetto risulta un po’ duro e difficile da impastare, aggiungiamo i 2 cucchiai di latte, altrimenti proseguiamo, fino a renderlo compatto e morbido e mettiamolo a riposare ricoperto da pellicola per circa 30 minuti

Trascorso questo tempo, mettiamo a scaldare metà dell’olio, in un pentolino alto e stretto. Il panetto risulterà un po’ appiccicoso ed unto. Non aggiungiamo altra farina! Formiamo delle palline grandi quanto delle nocciole e tuffiamole nell’olio bollente.. Verranno a galla e raddoppieranno il loro volume in cottura. Lasciamole dorare, rigirandole spesso e mettiamole su carta assorbente. Se occorre, cambiamo l’olio a metà lavoro.

Passiamole nello zucchero semolato e serviamo.

Le Castagnole, si manterranno friabili per un giorno, ma saranno ottime anche il giorno dopo. Conserviamole in una bustina per alimenti o chiuse in un contenitore ermetico.