TORTA MIMOSA MONOPORZIONI

La torta mimosa, è un dolce, con base di pan di spagna. La sua caratteristica è la somiglianza con il fiore, ottenuto dallo sbriciolamento del pan di spagna stesso.

Le sue origini, risalgono agli anni ’60. L’ideatore è un ristoratore di Rieti, il quale partecipò ad un concorso, nella città dei fiori: Sanremo. Ad essa dedicò questa torta, in onore dei suoi fiori, con la quale, vinse il concorso. Oggi è legata anche alla festa della donna, rappresentata, appunto, dalla mimosa.

Le monoporzioni, sono molto pratiche ed eleganti. Già pronte da servire.

Con le dosi sottoelencate si può realizzare una torta in stampo alto da cm 22

INGREDIENTI PER CIRCA 8 FORMINE:

PER IL PAN DI SPAGNA:

5 Uova intere (temperatura ambiente)

100 gr Farina 00

50 gr Fecola di patate

180 gr Zucchero semolato

1 Bustina di Vanillina

PER LA FARCIA:

2 Uova

500 ml Latte

30 gr Amido di mais

100 gr Zucchero semolato

250 ml Panna da montare dolce (fredda)

1 Bustina di Vanillina

800 gr di ananas sciroppato + il suo sciroppo

ATTREZZI:

Formine a mezza luna

PREPARAZIONE:

Lavoriamo, con le fruste elettriche, le uova con lo zucchero, per almeno 15 minuti.

Quando saranno gonfie e spumose, aggiungiamo le farine setacciate e la vanillina. Mescoliamo, a mano, delicatamente, con un movimento che va dal basso verso l’alto, per evitare che il composto si smonti.

Ungiamo e spolverizziamo con la farina, le formine a mezza luna. Se non troviamo quelle a mezza luna, vanno bene anche le formine in alluminio usa e getta.

Versiamo, il composto fino a 3/4, ed inforniamo per circa 15 minuti a 180°, in forno statico preriscaldato.

Prima di sfornare facciamo la prova stecchino, che dovrà risultare asciutto

Lasciamo raffreddare bene. “L’ideale sarebbe preparare il pan di spagna, il giorno prima”.

Prepariamo la crema che, in questo caso, ho alleggerito, usando due uova intere. Se gradite la crema classica, usate 4 tuorli e procedete come di seguito.

Scaldiamo il latte, fino a sfiorare il bollore. Nel frattempo, In una ciotola o direttamente in pentola, lavoriamo le uova con lo zucchero, per qualche minuto, poi uniamo l’amido di mais, poco per volta e la vanillina. Mescoliamo fino ad incorpore per bene.

Versiamo il latte a filo, continuando a mescolare e passiamo il tutto, in pentola, portando su fuoco medio basso.

Rimestiamo continuamente fino ad addensare la crema. Spegniamo e lasciamo raffreddare. Spolverizziamo con zucchero semolato, per evitare la formazione della “pellicina”

Quando la crema sarà ben raffreddata, montiamo la panna e mescoliamola alla crema, con movimenti dal basso verso l’alto.

Preleviamo 1/3 della crema ottenuta e teniamola da parte per ricoprire l’esterno delle tortine

Prendiamo le fettine di ananas, e tagliamole a pezzi. Versiamole nel resto della crema e mescoliamo.

A questo punto, prepariamo le semi sfere di pan di spagna. Possiamo farcirle in due modi: tagliandole a metà e poi svuotandole dalla “mollica”, oppure tagliando sotto la base un disco e svuotando la parte rimanente. La parte estratta, va sbriciolata, grossolanamente. Questo serve a fornirci, la mollica per guarnire. Nel vuoto ottenuto, bagniamole con lo sciroppo di ananas, poi versiamo la crema e chiudiamo con la rimanente parte di pan di spagna.

Io le ho farcite tenendole nelle formine, per praticità. Prima di farcirle, però, le ho staccate dalla loro forma.

Estraiamo delicatamente le tortine, poggiamole dalla parte piatta (la base) su una gratella e rivestiamole, spalmando uno strato sottile della crema tenuta da parte. Applichiamo le briciole di pan di spagna, per simulare il fiore della mimosa.

Mettiamo in frigo almeno un’ora prima di servire.