TORTA MIMOSA

La torta mimosa, è un pan di Spagna, farcito con una delicata crema diplomatica arricchita con ananas sciroppato.

La mia versione, è leggermente più golosa, perché ho aggiunto una ganache al cioccolato bianco e della granella di nocciole, che ne esalta il gusto.

L’ideatore di questa bontà, è un ristoratore di Rieti, che la preparò per partecipare ad un concorso di pasticceria, nella città dei fiori: Sanremo.

Il fiore della mimosa, è diventato il simbolo dell’8 marzo, giorno in cui si festeggia la Giornata Internazionale delle donne.

Fu scelto, nel 1946, da tre ex partigiane, nonché donne politiche: Teresa Noce, Teresa Mattei e Rita Montagnana, per il suo colore solare e per il suo significato. Regalare una mimosa significa forza e femminilità.

La torta mimosa, quindi, è associata a questa ricorrenza, poiché rappresenta proprio questo fiore.

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 26 CM

PER IL PAN DI SPAGNA:

4 Uova a temperatura ambiente

100 gr di Zucchero

100 gr di Farina

1 Limone (scorzetta grattugiata)

PER LA CREMA DIPLOMATICA:

2 Uova

80 gr di Zucchero

40 gr di farina

250 ml di Latte

1 Bustina di Vanillina

150 ml di Panna da montare (fredda)

PER LA BAGNA:

Sciroppo di ananas

PER LA GANACHE

100 gr di Cioccolato bianco

100 ml Panna

Colorante alimentare giallo

PER DECORARE:

Granella di Nocciole

Fragole q.b.

Ananas sciroppate q.b.

PROCEDIMENTO:

Montare le uova, rigorosamente a temperatura ambiente, con lo zucchero, per circa 15 minuti. Aggiungere la scorzetta di limone grattugiata e la farina setacciata, poco per volta, mescolando a mano, con movimenti dall’alto verso il basso.

Imburrare e spolverizzare con la farina lo stampo ed infornare per circa 40 minuti, a 170°, in forno statico preriscaldato.

Io ho usato uno stampo a cerniera, rivestendo il fondo, con carta forno. Se preferite un pan di spagna più alto, usate uno stampo da 24 cm.

Prima di sfornare, fare sempre la prova stecchino che dovrà risultare asciutto, una volta estratto. Lasciare raffreddare e togliere dallo stampo.

Mentre il pan di Spagna raffredda, preparare la crema diplomatica.

Lavorare le uova con lo zucchero, per qualche minuto. Aggiungere la farina e la vanillina ed amalgamarle alle uova. Scaldare il latte fino a sfiorare il bollore. Versarlo a filo nelle uova, mescolando. Versare in un tegame e portare su fuoco dolce, mescolando fino ad addensare la crema. Una volta addensata, lasciarla raffreddare, coperta da pellicola alimentare a contatto.

Quando la crema ed il pan di Spagna, saranno raffreddati, rovesciare il pan di Spagna e tagliarlo a 3/4. Svuotare leggermente la base, togliendo una parte della mollica. Tagliare la mollica a cubetti, per simulare la mimosa. Tenere da parte.

Bagnare con lo sciroppo d’ananas, sia la base, sia la parte superiore del pan di Spagna, secondo proprio gusto. Io, non ho esagerato, giacché, poi, va farcita con la crema.

Montare la panna, che dovrà essere ben fredda, ed unirla alla crema, mescolando delicatamente. Tagliare a pezzetti qualche fetta di ananas ed aggiungerla alla crema.

Farcire la base del pan di Spagna con la quantità di crema desiderata. Io, l’ho usata quasi tutta. Ne ho tenuta un po’ da parte per guarnire la torta. Coprire con la parte superiore, e riporre in frigo.

Preparare la ganache:

Spezzettare grossolanamente il cioccolato bianco. Scaldare la panna, fino a renderla bollente, unire i pezzi di cioccolato e mescolare fino a scioglierli completamente. Aggiungere il colorante alimentare, poche gocce alla volta, fino a raggiungere l’intensità di colore desiderata. Lasciare raffreddare alcuni minuti, poi, versarla sulla torta. Decorare con dadini di pan di Spagna, fragole, pezzi di ananas e granella di nocciole.

Riporre in frigo almeno un’ora, prima di servire.